Hisoka-chan

il blog di Hisoka-chan

I cospayer alle gare cosplay

Troppo spesso si leggono frecciatine volte ai cosplayer che partecipano alle gare cosplay, additandoli come competitivi, portatori di polemiche, e  coloro che “rovinano il cosplay”.
cosplay-contest-winner

Beh, vi sorprenderò, la maggior parte non è affatto così, per il rumore di pochi non bisogna fare di tutta l’erba un fascio, e non roviniamo assolutamente nulla. Buona parte di noi che ci esibiamo, ci mettiamo anima e cuore per intrattenere il pubblico, farlo divertire ed emozionare, a prescindere dalla gara, per il semplice fatto che ci piace fare le esibizioni tanto quanto ad altri piace craftare o cucire.
Si è liberi di puntare a un premio o no, ma al pubblico sovrano non si sfugge, gli spettatori sono in attesa di vedere qualcosa di bello e coinvolgente, che lo si voglia o no!

Si parla molto di competizione, e anche questa volta potrei stupire diversi di voi! Conoscete l’origine della parola “COMPETERE”?

“Dal latino compètere, andare insieme, convergere a un medesimo punto, composto di com = cum insieme e pètere andare verso”.
Fonte: etimo.it

cosplay-contestMolte volte ho visto cosplayer in fila di fianco al palco incoraggiarsi l’un l’altro prima di fare la propria esibizione, è stato fatto anche a me, e io stessa ho incoraggiato altri mentre eravamo in attesa con l’ansia che ci divorava!
Vi dirò di più, ci aiutiamo a vicenda e ci scambiamo consigli, con la consapevolezza che prima o poi ci ritroveremo l’uno “contro” l’altro! E perdere con qualcuno che hai aiutato è comunque gratificante, perchè c’è un piccolo pezzo di te nella sua esibizione, per lo meno per me è così!
Per cui, tra tanta ipocrisia che spopola nella community, un fondo di genuina verità c’è sempre quando si parla di aiuto reciproco.
Vedete, non siamo tutti concorrenti senza scrupoli!

Ora andiamo più a fondo.
Vincere piace a tutti in qualsiasi campo della vita, non credo sia un difetto, perché è una sensazione umana normalissima, anzi mi stupirei del contrario.

Perciò se qualcuno decide di provare a vincere qualcosa, si impegna per mesi o anni sul suo cosplay e la sua esibizione, non c’è nulla di male, non danneggia niente e nessuno!
cosplay-contest-competitionSe poi dovesse perdere, sarà anche normale che proverà tristezza e dispiacere, ci ha messo tutto il suo impegno, e sicuramente non si metterà a ridere. Non ha senso stare a punzecchiarlo/a imponendo il contrario, sono normalissime reazioni.
Ci sta che se uno fa una cosa tanto per e se non vince non gli importa , ma se quella persona a quel progetto ci tiene, non vedo dove sia l’anomalia nel dispiacersi o chiedere civilmente una spiegazione ai giudici. Sembra la cosa più normale del mondo, ma c’è sempre quello che sta lì a dire “eh ma è un hobby!”. Ci sono tantissimi hobby, e tante persone che prendono parte alle relative competizioni, si rattristano anche loro, perché nella community cosplay ciò è visto come un’eresia e in altri ambienti no!?!

La cosa che fa storcere il naso sono quei pochi che vivono il tutto con una competizione malsana, e vi assicuro che la maggior parte la vivono in modo sano, mandano giù il rospo e si rimboccano le maniche per far meglio la prossima volta!

Monster hunter cosplay fairy tailIl fatto che non ci sia la possibilità di esibirsi senza prendere parte alla gara, non fa di noi delle bestie che rovinano l’ambiente, semplicemente amiamo il palco, e cerchiamo di dare del nostro meglio nel settore che ci piace di più!

Spero che l’aver esposto e motivato il mio punto di vista possa ammorbidire il pensiero che si ha verso chi sale sul palco.

Condividi!
Category: Cosplay