Hisoka-chan

il blog di Hisoka-chan

Cosplay e bullismo

Il titolo “cosplay e bullismo” può sembrare l’ennesimo articolo “acchiappalike” e invece non è così! Non voglio l’elemosina di nessuno, non voglio nemmeno la vostra compassione, ma voglio solo che dopo la lettura di questo articolo cambi qualcosa in meglio.

Butterfree cosplay gijinka pokemon

Ph: Giorgia Cingolani PH

Non sto a raccontarvi le cose brutte che mi sono capitate per mano dei bulli, ma se vi sentite umiliati, sbagliati, vi vergognate di voi stessi, ecc… quello che c’è da fare è reagire! Non con la violenza, ma chiedendo aiuto a chi davvero vi vuole bene! Lo sbaglio che ho fatto è stato chiudermi nella mia vergogna, non riuscendo a capire che chi ci tiene davvero a me mi avrebbe aiutata! Un vero amico o un genitore non riderà di voi, non sarà superficiale dicendo frasi fatte come “fregatene, sono solo dei coglioni!”, bensì vi prenderà per mano e vi farà scoprire i vostri infiniti pregi, da cui trarre la forza per sbattere in faccia i vostri successi ai bulli! In casi gravi non esitate a sporgere denuncia!

In tutto questo il cosplay cosa centra?

Nel mio caso, il cosplay è stato il giusto modo per aprirmi, non è stato facile per me prendere in considerazione l’idea di fare il cosplay di un pokemon (non è stata una scelta casuale), ed è stato ancor più difficile fare questa esibizione davanti a tante persone, mettendo in prima linea il tema del bullismo!
Mi spiego meglio: amando la parte “play” del COS-PLAY è il modo più semplice per me di esprimere delle emozioni, e questa volta sono andata sul personale per rimarginare quelle ferite che sgorgano insicurezza da tanti anni.

QUI IL VIDEO DELL’ESIBIZIONE!

 

Spero che tutto questo sia stato d’aiuto anche ad altre persone!

 

 

 

 

 

 

Condividi!
Category: Altro, Cosplay